Abbinamento rete materasso: come fare la scelta giusta

Un riposo confortevole non è solo una comodità ma un bisogno indispensabile. Per affrontare al meglio le giornate e per avere il giusto equilibrio psico-fisico e un ottimo stato di salute il sonno è importante ed è per questo che bisogna approcciare la scelta dei componenti del letto avendo bene in mente quali sono le esigenze specifiche, le preferenze e quali sono gli abbinamenti da fare.

Una scelta che abbini la rete giusta con il giusto materasso è quella che gli utenti più esigenti pongono come condizione essenziale per il loro riposo. Cosa è preferibile tra una rete a doghe o una a maglia? Quali sono i tipi di materasso che si adattano meglio a questi tipi di rete?

Sono domande che bisogna porsi per poter scegliere con la massima efficienza, proprio per aiutare gli utenti più esigenti nasce questo articolo che racchiude tipologie di materasso e di reti fornendo le informazioni per un corretto abbinamento così che il riposo notturno sia perfetto.

Prima scegliere il materasso

Scegliere il materasso è indispensabile per il proprio comfort, solo su di un materasso di qualità è possibile addormentarsi e riposare bene ed è per questo che la sua scelta è la prima che deve essere fatta. Esistono diversi tipi di materassi, in memory foam, in lattice naturale o sintetico, a molle.

Solo determinando qual è quello che si adatta maggiormente alle proprie esigenze è possibile scegliere tra i molti tipi di rete quello che si abbina perfettamente alla sua composizione e che aiuti  in maniera attiva a sostenere il corpo durante il sonno donando maggiore slancio al mattino e una salute migliore.

La rete a doghe

La rete a doghe è composta da listelli flessibili costruiti in modo da sostenere il corpo mentre ne assecondano al contempo i movimenti ed è per questo che molta attenzione viene posta nella costruzione di una rete a doghe nel calibrare il giusto rapporto tra flessibilità e rigidità delle doghe.

Per la sua composizione una rete a doghe è perfetta per un materasso in memory foam o in lattice, un materasso costruito in questi materiali ha infatti bisogno del sostegno delle doghe per poter esprimere al massimo il suo potenziale. Una rete a doghe inoltre richiede poca manutenzione nel tempo.

La rete a doghe elettrica

Una rete a doghe elettrica ha la stessa struttura di una normale rete a doghe ma possiede un motore azionabile con telecomando che consente al materasso di porsi in diverse inclinazioni. Così facendo una rete a doghe elettrica può completamente personalizzare la posizione di riposo e fare in maniera di offrire sempre il miglior comfort possibile in ogni situazione.

Una rete a doghe è un sistema di sostegno che può essere preso in considerazione in molti casi e che si adatta perfettamente a materassi in lattice o in memory foam, ovvero materassi che siano flessibili e che si adattino alle inclinazioni e agli spostamenti della rete senza che queste arrivino a compromettere la loro funzionalità. Per lo stesso principio è bene ricordare che una rete a doghe elettrica non è invece consigliabile per sostenere un materasso a molle, più rigido e con una costruzione interna che può essere compromessa dai continui spostamenti.

Rete a molle

Le reti a molle sono quelle più antiche e tradizionali, almeno in Italia, tuttavia anche loro hanno subito importanti rivoluzioni tecniche e se prima venivano costruite in ferro oggi per l’apparato metallico vengono scelte le migliori miscele di acciaio per conferire al letto un’adattabilità e una flessibilità senza precedenti offrendo al contempo una buona traspirazione al materasso.

Queste reti tendono a essere flessibili e quindi si abbinano a un materasso a molle bonnel che possa sostenere con una certa rigidità il corpo, i materassi a molle interconnesse di tipo bonnel sono infatti i materassi che più si adattano a chi ha bisogno di un sostegno rigido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.