Arredamento in vetro: vantaggi e utilizzi

L’arredamento in vetro ha conosciuto applicazioni più ampie negli ultimi tempi, tanto da non essere più un materiale limitato alle sole porte e finestre, arrivando a conquistare molti spazi della casa.

Oggi, infatti, arredare con il vetro è diventato sempre più frequente, senza dimenticare che ulteriori utilizzi del vetro si hanno anche nel campo dell’edilizia e tecnologico, grazie alla sua particolare resistenza.

Tuttavia, il settore dell’arredamento in vetro è quello che ha conosciuto l’espansione maggiore, attraverso tante idee e soluzioni creative.

Il vetro si presenta come uno dei materiali più rivoluzionari nell’arredamento, utilizzabile sia per gli esterni che per l’arredo interno.

Pareti, scale, complementi d’arredo in vetro permettono di realizzare un design contemporaneo e minimal, ma allo stesso tempo di rendere gli ambienti domestici raffinati ed eleganti.

Esistono ormai diversi formati e altrettante finiture per l’arredo in vetro, ideali per realizzare pareti divisorie anche in ufficio, cabine doccia, vasche, muretti, tavoli e tavolini, top per la cucina e i più svariati complementi.

Arredamento in vetro: i vantaggi

Sono molti i vantaggi che si traggono dall’utilizzo del vetro nell’arredo, sia dal punto di vista estetico che dal punto di vista funzionale.

In primis, il vetro è un elemento che permette di dare agli ambienti un aspetto più arioso e di maggiore profondità e ampiezza: una parete divisoria o delle porte in vetro possono essere utili in tal senso.

Inoltre, il vetro si presenta come elemento molto versatile, capace di dare un tocco di contemporaneità agli ambienti, ma si adatta anche a contesti più tradizionali, a cui dà un senso di atemporalità.

Lungi dall’essere una componente fragile e pericolosa da tenere in casa, grazie alle nuove tecniche di lavorazione, il vetro risulta molto resistente e permette anche di ridurre i livelli di rumore in casa, in quanto limita la dispersione dei suoni tra una stanza e l’altra.

La luminosità è un altro aspetto da non sottovalutare, infatti le pareti in vetro permettono di avere più luce e di dare un aspetto più ampio e naturale ad ogni ambiente.

Utilizzi del vetro nell’arredamento

Il vetro può essere utilizzato per la realizzazione di una parete che affacci sull’esterno, ma anche come vetrata da interno, per salotti con vetrate, come soluzione elegante per separare gli ambienti senza toglier loro luce.

Ancora, il vetro viene impiegato anche per porte e finestre, in versione trasparente, satinata o laccata.

Anche l’idea di realizzare scale, gradini o un parapetto in vetro può dare un tocco di classe ed eleganza agli interni di un’abitazione.

Un’altra applicazione del vetro in abitazioni moderne può essere per i pavimenti o per i parapetti dei balconi, ma come vetro temperato, quindi ancora più resistente.

Tuttavia, oltre che per questo tipo di interventi di natura più strutturale, il vetro può essere impiegato anche come arredo in sé, magari come arredamento in vetro su misura per realizzare alcune parti di un mobile, come piano di appoggio, ante di pensili e mobili o per delle vetrinette espositive.

Un complemento molto gettonato in versione di vetro è il tavolo, che diventa così l’elemento centrale di un soggiorno o di una sala da pranzo, anche in combinazione con il legno.

Un’ottima idea può essere il suo impiego anche nelle librerie, come unico materiale o riservato solo a ripiani e mensole, così come negli armadi, da preferire in una versione satinata, che impedisca di vederne il contenuto.

Allo stesso modo, il vetro viene utilizzato sempre più spesso per i tavolini da soggiorno dal design essenziale, grazie alla loro resistenza e all’effetto leggero che dà in contrasto con i tessuti del divano, dei tappeti e delle tende.

Il vetro viene utilizzato anche in bagno, per valorizzare i box doccia, magari impreziositi da una parete in pietra o da mosaici particolari.

Anche l’illuminazione viene esaltata attraverso il suo connubio con il vetro, come nel caso dei lampadari realizzati in vetro di Murano o in cristallo, capaci di realizzare giochi di luce e creare un’atmosfera unica in ogni angolo della stanza.

Lavorazione del vetro

 

Le lavorazioni che noi eseguiamo per realizzare un arredamento in vetro sono di diverso tipo, quali:

  • stratifica;
  • incisioni;
  • sagomatura;
  • taglio;
  • tempera;
  • molatura;
  • sabbiatura a freddo;
  • stampa su vetro, stampa con effetto satinato e con effetto trasparente o stampa tra le lastre, quando si tratti di vetro stratificato, in modo da preservare la stampa nel tempo;
  • applicazioni di oro 22K.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.