5 regole per arredare il tuo bagno nel modo giusto

Per godere del massimo comfort in casa bisogno saper organizzare gli spazi e arredarli nel modo giusto, questo riguarda sopratutto gli spazi principali, dopo aver visto come arredare la cucina e scegliere il piano cottura oggi vedremo come arredare il bagno nel modo giusto, cominciamo!

I bagni possono essere stanze difficili da organizzare, sia che tu abbia abbia a disposizione una stanza piccola e stretta che nel caso di ambienti ampi. Il consiglio che molti architetti suggeriscono è quello di ottimizzare al meglio gli spazi e rendere funzionale il tuo bagno.

Come organizzare il tuo bagno

Il bagno è il luogo in cui ci prepariamo per affrontare la giornata e allo stesso tempo è l’ultima stanza in cui passiamo del tempo prima di andare a dormire. Ma non solo, è una vera e propria area relax domestica in cui rilassiamo in doccia tra i vapori dell’acqua calda. Insomma, una persona trascorre circa un’ora al giorno dentro al bagno. Per questo motivo è necessario riflettere bene la disposizione della stanza.

Se stai pensando alla ristrutturazione della casa, è l’occasione giusto per risistemare il tuo bagno partendo proprio dall’ottimizzazione degli spazi. Quando si apportano questo tipo di modifiche importanti, i fattori più importanti da considerare sono: le dimensioni e la disposizione dei sanitari e degli impianti.

Vi è differenza tra bagni piccoli o bagni grandi quando si tratta di scegliere i sanitari come lavabi, box doccia o vasche da bagno. Le dimensioni del bagno influenzano anche il tipo di mobilio, accessori (set doccia, armadi per gli asciugamani, porta accappatoio). Se il tuo bagno è piccolo, dovrai gestire bene lo spazio a disposizione magari optando per mobiletti multifunzione.

I bagni grandi sono più facili da arredare, per questo la tua priorità può essere lo stile e il comfort. Dalle vasche idromassaggio ai doppi lavandini, gli unici limiti riguarderanno il tuo budget e la disposizione della stanza.

5 regole per arredare un bagno piccolo:

1. Scegli il lavabo giusto

Inutile dire che un lavabo con la base non è l’ideale per un piccolo bagno! Optare, invece, per un lavabo da incasso, da appoggio o sospeso. Dalle opzioni tradizionali al design moderno, è assolutamente essenziale sottolineare il lato estetico ma allo stesso tempo non trascurare l’aspetto funzionale.

2. Scegli una doccia anziché una vasca

L’installazione di una vasca da bagno in un piccolo bagno riduce lo spazio sul pavimento e può far sentire soffocati. Una cabina doccia, d’altra parte, aiuterà a recuperare spazio. Se non te la senti di installare una cabina doccia, scegli invece un piatto doccia tradizionale. Una doccia angolare può avere una porta o un pannello scorrevole. Scegli il vetro trasparente su schermi fantasia o opachi per non dare la sensazione di stretto.

3. Scegli mobili sospesi

I mobili a parete aiutano a liberare un po’ di spazio nei bagni piccoli. Se hai scelto un lavabo con mobile integrato, scegli un modello semplice che abbia molto spazio per poterci conservare asciugamani o altro.

Mensole, ganci e portasciugamani a parete sono tutte ottime soluzioni che non sacrificano molto spazio, a condizione che non superino i 15 cm di profondità.

4. Scegli la giusta illuminazione

Una scarsa illuminazione ed i colori scuri, faranno sembrare lo spazio più piccolo. Se il tuo bagno non dispone di una finestra, prova ad aggiungere qualche specchio alle pareti. Ciò contribuirà a riflettere la luce e a creare l’illusione della profondità. Una luce bianca neutra ma potente funzionerà meglio e, se possibile, aggiungere alcuni faretti. Se scegli le applique, scegli modelli semplici e installali in alto sulla parete.

5. Cambia l’orientamento della porta

Se la porta del bagno si apre sul bagno, inverti i cardini per aprirla verso l’esterno per guadagnare un po’ più spazio. Se disponi di pensili con ante, valuta la possibilità di modificare il modo in cui si aprono in base alla disposizione della stanza.

Parquet o ceramica per il tuo bagno?

Perché scegliere fra le due opzioni? Il bagno con parquet e piastrelle non è più un tabù! Al contrario, è una delle soluzioni più richieste dai clienti.

Innanzitutto, è necessario scegliere l’essenza giusta del pavimento in legno. Le più indicate restano il Rovere o il Teak scegliendo poi, la combinazione con il gres o il marmo intorno alla vasca. Ti sentirai come in una SPA di lusso. Il gioco di incastri può anche essere applicato attorno ai lavandini e i sanitari in modo da valorizzarli e metterli in evidenza attraverso un gioco di incastri volutamente imperfetti e contrastanti.

E’ una soluzione indicata comunque per i bagni di grandi dimensioni poiché negli spazi di piccola metratura è molto importante giocare molto con gli effetti ottici per dare senso di profondità. Infatti, per i bagni piccoli è consigliato un rivestimento uniforme.

Galleria fotografica con idee per arredare il bagno

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.